Passeggiare – fermarsi – gustare!

È il “Fronthof” l´osteria contadina dell´anno

Gallo rosso: premiata dal Bauernbund la storica azienda agricola di Aica die Fié

BOLZANO. Premiata la migliore cucina. L´ambiente storico, i tanti prodotti caserecci e soprattutto i notevoli cambiamenti  voluti dal giovane contadino Markus Kompatscher negli ultimi anni hanno convinta la giuria a scegliere il maso Fronthof di Aica di Fié come Bäuerlicher Schankbetrieb des Jahres 2014 – Osteria contadina dell´anno 2014.

Una volta all´anno l´Unione Agricoltori/Bauernbund conferisce il premio “Osteria contadina dell´anno” a uno degli ormai 41 esercizi contenuti nella guida “Masi con gusto” contrassegnati dal marchio “Gallo Rosso”. Quest´anno il premio va al maso Fronthof della famiglia Kompatscher di Fié allo Sciliar.

L´osteria contadina>>>

schankbetrieb des jahres È il “Fronthof” l´osteria contadina dell´anno

Markus e Elisabeth Kompatscher gestiscono il maso assieme ai genitori in maniera esemplare. “Oltre che per la sua particolare atmosfera, il podere in pietra più antico della provincia, convince per la sua originale stube e la cantina ma soprattutto per l´offerta culinaria e i tanti prodotti caserecci di eccellente qualità,” ha spiegato Leo Tiefenthaler. Alla produzione dello speck, ad esempio, per cui Kompatscher ha affinato sempre di più il proprio metodo, sono destinati esclusivamente i suini del maso. Per i suoi vini delle varietà Sylvaner, Zweigelt e Pinot nero, Kompatscher ha già ottenuto numerosi premi in occasione delle degustazioni di vini dell´Unione giovani agricoltori/Südtiroler Bauernjugend.

Altri prodotti caserecci del maso che gli ospiti possono degustare sono il succo di mele, gli sciroppi di frutta, le uova e le patate ma anche la carne, i crauti e diverse verdure.



Il sentiero dei masi (da Castel Presule)

Dal parcheggio di questo impressionante castello si raggiungono le cantine dell’oste (Buche di ghiaccio). Qui, anche nella calura estiva, tra i blocchi di pietra soffia una corrente di aria fredda. Seguendo la segnaletica del sentiero dei masi vi troverete a camminare accanto ad alcune splendide case antiche. Il percorso è fiancheggiato da antichi muri di pietra, vigneti, castagni, ciliegi, noci, cespugli di bacche, vegetazione mista e campi. Seguendo sentiero dei masi arriverete da noi in un’ora e mezza circa.

Clicca qui per ulteriori informazioni.

Durata del percorso: 1,5 ore


Il sentiero dei masi (da S. Caterina)

Dal parcheggio che si affaccia direttamente sulla strada principale attraversate il sottopassaggio fino a raggiungere un’antica chiesa, risalente al 1420 circa e abbellita da splendidi affreschi. La segnaletica del sentiero dei masi vi guiderà attraverso campi e boschi. In circa 45 minuti arriverete a un ponte sospeso, su cui “fluttuerete” fino all’altro lato della valle. Attraversando vigneti e campi raggiungerete il Fingerhof, impreziosito da un affresco di grande pregio. Subito dopo troverete il nostro podere.

Clicca qui per ulteriori informazioni.

Durata del percorso: 1 ora


Via Federer Natsch

Uscendo dal parcheggio di Castel Presule costeggiate l’albergo Pröslerhof e camminate sul lato destro della strada. Dopo circa 300 metri proseguite sulla corsia sinistra e seguite le indicazioni per Aica di Fiè. Girate a destra poco prima della locale stazione dei pompieri ed arriverete al nostro podere in circa 5 minuti.

Durata del percorso: 35 minuti


Via Schnaggen Kreuz

Dal parcheggio di Castel Presule passate davanti all’albergo Pröslerhof in direzione Ums. Dopo circa 100 metri girate a destra alla fontana e seguite le indicazioni attraverso i boschi e i prati in direzione Schnaggen Kreuz. Una volta lì vedrete una fontana ed una grande croce di legno, oltre alla quale si trova un prato paludoso. La leggenda narra che qui sprofondò un villaggio. Da questo punto potrete godere della vista mozzafiato sull’imponente massiccio dello Sciliar e su Fiè allo Sciliar. Seguite la Via Crucis attraverso i prati e le colline di larice, che in primavera e in autunno vengono usati come pascolo per il bestiame, fino alla chiesa di Aica di Fiè. Seguite la strada principale e svoltate a sinistra dopo circa 200 metri (appena dopo la stazione dei pompieri). Arriverete al nostro podere in circa 5 minuti.

Durata del percorso: 1 ora


Via Schaggen Kreuz e Gostneregg

Da Castel Presule seguite il percorso descritto nella sezione “via Schnaggen Kreuz” e seguite le direzioni per S. Caterina. Dopo circa 40 minuti dal momento in cui avrete raggiunto Gostneregg, troverete un incrocio asfaltato. Proseguite diritto. Una volta raggiunta la strada principale, potrete avanzare in direzione Oachner Höfeweg fino ad Aica di Fiè.

Durata del percorso: 1,5 ore circa


Castelvecchio e i Laghetti di Fié

Da Castelrotto (1060 metri) proseguiamo costantemente sul sentiero numero 6 attraverso i verdi prati in direzione sud verso S. Valentino (ca. 1175 metri), con la sua romantica chiesetta. In seguito continuiamo attraverso i masi verso Bagni di Razzes (1212 metri), superiamo il fiume e proseguiamo sul sentiero numero 3B (continua…)


Fiè – Laghetto di Fiè – Malga Tuff – Malghetta Hofer, Malga Seggiola – Sciliar

Camminata impegnativa con viste panoramiche ineguagliabili

Itinerario:
Partendo da Fiè, il sentiero contrassegnato con il Nr. 1, si snoda piacevolmente tra prati e boschi fino a raggiungere in ca. mezz’ore di marcia l’estremità nord del Laghetto di Fiè, che riflette nelle sue calme acque la mole massiccia dello Sciliar. Il lago venne creato artificialmente per volere die Signori di Fiè-Colonna, all’epoca dimoranti nel non lontano Castello di Presule, per farne un allevamento di carpe; lo alimenta una sorgente che (continua…)


Fiè – Presule – Fiè

Camminata facile con highlight culturale

Itinerario:
Punto di partenza è la Casa della Cultura a Fiè. Iniziamo la nostra camminata seguendo la segnaletica Nr. 6 in direzione sud , oltrepassando una zona residenziale fino ad arrivare a un crocifisso all’altezza del quale giriamo a sinistra. Il sentiero ora ci porta in mezzo a colture di mele e prati per pio entrare nel bosco misto e sbucare sulla provinciale di Fiè. Proseguiamo sul sentiero Nr. 6 lasciando alla bnostra sinistra il Maso Lenz e, sempre a ridosso di boschi e coltivi, (continua…)


Richiesta express









Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.


 

News e Novitá

L´osteria contadina dell´anno 2014 L´osteria contadina


Gallo rosso: premiata dal Bauernbund la storica azienda agricola "Fronthof" di Aica die Fié....di piú
 

Come arrivare

Anreise